Eventi Mirarte

Libro di Pino Tartaglia

“Libertà e Solitudine” richiamate nel titolo rappresentano i due poli di oscillazione dell’uomo moderno che rendono fin troppo granitica e inconciliabile la tradizionale idea dell’amore quale rappresentazione del vincolo indissolubile e del “per sempre” a cui ci hanno abituati nelle favole ascoltate fin da bambini.
Ricorrendo alla forma del saggio narrativo di impronta psicologica, l’autore, nonché io narrante, declina il tema sconfinato dei legami, dando voce a più prospettive e confrontandosi con il lettore ed i personaggi di ogni singola storia – aneddoti di cui è egli stesso partecipe o testimone – alternando un registro intimo e colloquiale ad una prosa più analitica e riflessiva.
L’amore, così come scandagliato lungo i diciotto capitoli in cui è strutturata l’opera – ognuno con un racconto ed un emisfero emotivo da rivelare – riflette l’anelito al cambiamento, ma superando la pretesa che quel senso di completezza -maturità sia unilateralmente proiettato dall’esterno, dal proprio partner o da cosa o chi scegliamo che sia per noi.

La realtà odierna delle difficoltà di coppia, le crisi matrimoniali e le separazioni dolorose e violente, gli “innamoramenti da fuga” e gli alibi forniti dall’abuso delle nuove tecnologie testimoniano di come siamo sempre di più “separati” nella mente, nel cuore, nel corpo e nell’anima. Fino a quando “l’intruso”, quella “paura di vivere” che può attecchire nella mente attanagliando il corpo attraverso il sintomo di un malessere fisico, ovvero la somatizzazione di qualcosa di irrisolto dentro di noi, non si palesa improvvisamente.
Ed è lì che il viaggio inizia davvero, nel tentativo di recuperare la capacità di ascolto autentica rispetto ad un mondo che razionalizza tutto e vuole capire senza comprendere. Una capacità d’ascolto che rischia di perdersi in una società ancora fortemente dipendente dal mito di Narciso e di Eco, in bilico tra autoreferenzialità e perdita d’identità. È per questo che la dimensione della libertà deve accogliere non solo la solitudine ma una forte attitudine e disponibilità all’ “esserci” nei legami e nella responsabilità affettiva per imparare ad amare davvero.

Pino Tartaglia, psicologo e psicoterapeuta corporeo, al suo primo saggio narrativo, dialoghera’ con la scrittrice Chiara Tortorelli.


In tantissimi per la presentazione del libro di Pino Tartaglia “L’amore tra libertà e solitudine”. (Ed. Homo Scrivens)
Un battesimo felice, coronato dalla presenza di un pubblico attento e affascinato.
I nostri migliori auguri a Pino per questa sua creatura, frutto di esperienza, impegno e passione.
Ad maiora Pino, da tutti noi!!

Please follow and like us:
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *